Politica Della Sicurezza

Iniziamo sfatando il mito che solo le grandi aziende rischiano di essere attaccate dagli hacker, anche le piccole aziende e anche i pc di “casa” possono esserlo. Tali attacchi vengono portati utilizzando specifici stumenti software che permettono di “sondare” interi domini alla ricerca di macchine che utilizzino determinati sistemi operativi e programmi applicativi che contengano qualche bug noto.

Rilevate tali macchine avrà inizio l’attacco vero e proprio che potrà avere esito positivo nel caso in cui in tali programmi non siano stati installati gli aggiornamenti necessari per la difesa del computer.

Visto che vengono scoperti e pubblicizzati centinaia di bug al giorno, l’unica cosa che potrà rendere le nostre macchine ragionevolmente sicure sarà quindi una corretta e continua applicazione di una “politica della sicurezza”.

Ecco qua i nostri consigli adatti sia per i privati che per le aziende:

  • Utilizzare i firewall;
  • Utilizzare un software di tipo antivirus ed aggiornarlo regolarmente;
  • Non aprire gli allegati ai messaggi di posta elettronica se non dopo averli esaminati con un antivirus;
  • Non eseguire programmi prima di averli analizzati con un antivirus;
  • Effettuare copie di backup;
  • Non fornire nelle chat i propri dati personali;
  • Scegliere una password sicura e non comunicarla a nessuno;
  • Utilizzare software di cifratura per le comunicazioni riservate.